Frutta e verdura di novembre

fruttaverduraNovembre

Il cavolfiore è una verdura tipica dell’inverno che contiene molte vitamine e principi antibatterici ed antinfiammatori, grazie al suo basso contenuto di calorie, circa 25 kcal per 100g, e al suo elevato potere saziante è indicato soprattutto nelle diete.

Cercando nel web sono incappata in un meraviglioso e semplicissimo tortino di cavolfiore da abbinare a formaggi light o carni bianche, sempre in quantità proporzionate alla dieta, per comporre così la propria cenetta.

ecco cosa farò io:

200g di cavolfiore

1 cucchiaio di grana

1 cucchiaio d’olio

1 cucchiaino di latte

e una spolverata di pane grattuggiato.

Taglio a tocchetti piccolini il cavolfiore e lo metto a cuocere in una padella con un cucchiaio d’olio e uno spicchietto d’aglio, isaporisco con un pizzico di sale (poco sale) e quando è cotto unisco il grana e il cucchiaino di latte (che ho scoperto serve per non far seccare troppo il cavolfiore durante la cottura)

Mischio bene tutto il composto e lo dispongo in una piccola terrina foderata di carta forno, spolvero di pane grattuggiato e via in forno! Quando si forma una piccola crosticina dorata è pronto e me lo mangio con 70/80g di formaggio spalmabile light e 30g di pane. 😛

Castagne..mon amour

Ci siamo, è arrivato novembre, e con lui stanno per arrivare le castagne…che io adoro a dismisura!!!

Le castagne, però, così come gli altri frutti secchi, sono farinose e povere di acqua ma molto ricche di carboidrati.

Devono essere mangiate con attenzione e moderazione, introducendole al posto di qualcos’altro che abbia la loro stessa funzione alimentare, come il pane o la pasta.

Una razione di castagne di 100 g crude ha circa 150 calorie 

se sono caldarroste ne contengono 190 per la perdita ulteriore di acqua e se son secche ancora di più!!!

castagneEcco cosa farò: per cena mangerò proteine carne o pesce nei soliti 110/130g. Una porzione non troppo abbondante di verdure per non incrementare ulteriormente la quantità di carboidrati e più o meno 8 castagne che dovrebbero corrispondere a circa 100g eliminando del tutto il pane!

Se i miei calcoli sono giusti, così dovrebbe andare! 😉 Speriamo bene…che voglia!!! 😛

Trasformazioni

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma…disse il vecchio chimico Antoine Lavoisier…
Assistere passo dopo passo alla propria trasformazione non è cosa da poco..sto cambiando abitudini alimentari e presto anche il mio fisico inizierà a cambiare… 8 settimane è quel che si dice occorrere per vedere i primi risultati di un allenamento costante di almeno 2 volte alla settimana..aspetterò pazientemente e nell’attesa continuo a trasformare giorno dopo giorno semplici ingredienti in cenette dietetiche ma ugualmente piene di gusto, questa è quella di ieri sera:

150g di filetto di merluzzo gratinato alle erbe mediterranee. (surgelato, ci tengo a precisarlo, che non voglio star qui a fingermi la chef del momento!!! Non ho molto tempo x cucinare tra il lavoro e la palestra)

Insalata di finocchi al sale nero delle hawaii (nb. poco sale!) aromatizzati alla cannella….credevo di averla inventata io, in preda ad un raptus culinario di 10 minuti… e invece, spulciando nel web…esisteva già! Che desolazione 😉 ma comunque lo stesso soddisfacente!

1 cucchiaio d’olio d’oliva
e 40g circa di pane

SavedPicture-2013926125729.jpg

Cena + Amici = Dieta?

Domenica sera, com’è consuetudine, è la serata della pizza al solito posto. Non volendomi privare dell’uscita tra amici, ho accettato l’invito, ma prestando particolare attenzione alla scelta dei cibi da ordinare, ho deviato la ricerca su pagine del menù mai esplorate prima..saltando a piedi pari tutti i tipi birra, 😦 i fritti e le buonissime pizze!

Ho scelto un’insalatona fantasia con tonno olive e pomodori condita con mezzo cucchiaio d’olio e un piatto di bresaola rucola e grana! Ottimo self control quando, per tutti gli altri, sono arrivate le immancabili patatine ketchup e maionese, come antipasto prima della pizza!!!

La cena è stata deliziosa, così come la compagnia…e chi l’ha detto che per stare a dieta bisogna evitare il ristorante!?!Toto

Manca poco alla seconda fase

BarrettePassata questa settimana inizierò con la 2 fase della mia dieta. Abbandonerò quasi completamente i pasti sostitutivi che mi hanno tenuto compagnia nelle fugaci pause pranzo, per un vero e proprio pasto…..cucinato!!! >_< ma da chi? Un cuoco francese preso in affitto temporaneo? Mamma? …io!?!?  e soprattutto quando?!? La mattina dopo colazione? La sera prima di dormire? Ho poco tempo per il pranzo… No, non mi sento ancora pronta a lasciare andare le mie adorate barrette!!!

Prima o poi…vinco io!

Dopo gli eccessi di ieri, è davvero dura iniziare una nuova settimana di dieta e palestra, soprattutto se al mattino la bilancia non ti aiuta neanche un po’…nessun segno positivo, cos’ha ma è rotta!? Sarà la batteria.. sul display lampeggia ancora lo stesso numero di 7 giorni fa! No, non è cambiato nulla, neanche un etto. Ok,  non devo demoralizzarmi! ripeto come un mantra, mentre inzuppo quattro frollini all’avena nel latte freddo…

Cara bilancia, a lunedì prossimo!…non te la darò vinta!!!

Io mi lascio infinocchiare!!!

…un tempo quando un oste voleva rifilare un vino non troppo buono a dei clienti, prima serviva loro del finocchio, così il sapore autentico veniva coperto da quello sgradevole di questa verdura e gli infinocchiati mangiavano e bevevano felici e contenti. 🙂

Non è di certo questo il mio caso!!! Il finocchio è un ortaggio ricco di proprietà, che lo rendono uno dei meno calorici: è ricco di acqua, diuretico e digestivo. Privo di grassi, abbonda invece di sali minerali come il potassio, ricchissimo di fibre, ottime per le attività intestinali e per le diete dimagranti. Proprio ciò che fa al caso mio!!!

Poppata ogni tre ore!

venerdì

cena di venerdì…5 stelle, adoro le verdure e la frittata di zucchine!!!

No, non ho ancora figli 🙂 quello di cui sto parlando è l’indice glicemico; se c’è una cosa che ho capito in anni di tentate diete è che bisogna mantenere il livello di zuccheri nel sangue il più stabile possibile, senza creare innalzamenti glicemici improvvisi che altrettanto improvvisamente si scateneranno in attacchi di fame acuta, rallentando così il metabolismo e provocando il tanto odiato sovrappeso ;P

Per evitare ciò, l’ideale è mangiare ogni 3/4 ore perciò la mia dieta è composta in totale di 5 pasti giornalieri: colazione, spuntino, pranzo,merenda e cena…quasi come un neonato!!! ;D

Giovedì…Zumba!

Stasera di nuovo lezione di zumba per sciogliere i muscoli ancora indolenziti e finalmente un bel piatto di pasta integrale zucchine e gamberetti a casa della suocera non me lo toglie nessuno!!!

  • Regola numero 1 sempre meglio abbinare la pasta con delle proteine come quelle del pesce o della carne 🙂

Giovedì

L’invito a cena…il sushi del peccato!

Sono solo al terzo giorno ed ecco che scatta l’invito “cenatraamiche mangiamo sushi take away”

Oh no! Io adoro il sushi con tutte le sue salsine! E adesso? Niente panico…nervi saldi… Ho deciso andrò lo stesso, non posso certo rinunciare ad un aggiornamento tra vecchie amiche!

D’ interrompere il programma non se ne parla, porterò con me gli ingredienti x la mia cena!!! ..ed ecco qua!

Zero pane per poter brindare con un calice di vino!

Anche a dieta, fantastica serata…tre stelle per la bella compagnia…e per il mio amato sushi verranno tempi migliori!!!

mercoledì

Giorno 3